Valderama difende James Rodriguez dalle critiche e lo elegge come suo erede

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:25

Soccer - World Cup France 98 - Group G - Colombia v TunisiaArriva un investitura importante per James Rodriguez, fuoriclasse colombiano del Real Madrid, Valderama, una leggenda del calcio del suo paese lo ha insignito del ruolo di suo erede. Valderama era il classico trequartista, l’uomo di fantasia che può risolvere una partita con una giocata che nessun altro nemmeno penserebbe mai, ma anche il tipo di giocatore in grado di scomparire per tutti i novanta minuti. Nel calcio moderno non c’è più posto per il trequartista classico perché per giocare ad alti livelli oltre la qualità c’è bisogno di costanza, corsa ed applicazione caratteristiche, queste, che vanno contro l’indole di quei giocatori che vivono di illuminazioni estemporanee, ad ammetterlo è l’ex fuoriclasse colombiano che in un intervista ad AS dice: “Ci sono pochissimi numeri 10 classici, perché il sistema di gioco è cambiato, ma è anche difficile trovare talenti naturali per quel ruolo”.

Ma proprio considerando questi cambiamenti James può essere considerato come uno degli ultimi trequartisti esistenti e per questo motivo Valderama lo considera il suo erede: “Se questo è il gioco, allora posso dire che James è il mio successore. È lui il numero 10 classico per la Colombia”. Rodriguez era stato al centro delle polemiche di questi tempi per il calo di rendimento sofferto durante la gestione Benitez, che aveva insinuato in molti il dubbio che il crack colombiano fosse un fuoco di paglia, in realtà da quando è arrivato alla casa blanca Zinedine Zidane, uno che di numeri 10 se ne intende, non solo James è tornato stabilmente nell’undici titolare ma le sue prestazioni sono salite di quota impreziosite, anche, da gemme di rara bellezza come quella che ha sbloccato la sfida di sabato contro l’Athletic Bilbao.

Le qualità di Rodriguez non si possono discutere, così come quelle di un altro grandissimo fuoriclasse che a Madrid stenta ad affermarsi, stiamo parlando di Isco giocatore sublime che per ragioni ancora da individuare stenta ad avere un posto da titolare, e proprio di queste qualità parla Valderama che rammenta a tutti come James abbia segnato 18 gol e servito 20 assist nemmeno un anno fa. La stoffa del campione c’è e tra tutti i giocatori del Madrid, più di Bale, Rodriguez è il candidato numero uno a prendere il posto di leader attualmente saldo nelle mani di Cristiano Ronaldo.

Fabio Scapellato