20 Febbraio 2016: La Chiesa Cattolica venera Sant’Eleuterio di Tournai

downloadIl 20 Febbraio la Chiesa Cattolica venera Sant’Eleuterio di Tournai, vescovo e martire in Francia.

Nato nel 456 a Tournai (nell’attuale Belgio), nel periodo della cosiddetta “conversione dei Franchi”, Eleuterio si convertì al cristianesimo al tempo della predicazione di San Piatone e, nel 486, divenne vescovo della città che gli aveva dato i natali.

Eleuterio si impegnò molto nella evangelizzazione e conversione dei barbari pagani che, dopo la caduta dell’impero romano, avevano invaso la Francia – stabilendo la propria capitale a Tournai -, e nella lotta all’Arianesimo e al Pelagianesimo, la dottrina elaborata dal monaco britannico Pelagio, condannata come eretica nel Concilio di Efeso del 431.

Con a capo Eleuterio la diocesi di Tournai divenne il centro cristiano più importante  del nord della Francia, soprattutto dopo la conversione, nel 496, del sovrano merovingio Clodoveo, della regina Clotilde e di tutto il popolo Franco.

Sant’Eleuterio morì il 20 Febbraio 531 dopo essere stato assalito, mentre usciva dalla chiesa, da un gruppo di eretici che lo ferirono gravemente.

Il suo corpo fu sepolto nella chiesa di Blandain, dove restò fino alla fine del IX secolo. Successivamente le spoglie furono traslate nella cattedrale di Notre-Dame a Tournai.

Michela De Minico