22 Febbraio 2016: la Chiesa celebra la Cattedra di San Pietro

Il 22 Febbraio la Chiesa Cattolica celebra la liturgia della Cattedra di San Pietro.

In questa data gli antichi Romani solevano onorare la memoria dei defunti mangiando presso le loro tombe, intorno alla loro «cattedra», un seggio riservato al defunto per indicare la sua presenza al banchetto.

Solo a partire dal secolo IV  i cristiani hanno cominciato a venerare una «cattedra», molto più spirituale, ovvero quella – secondo la leggenda -, appartenuta a Pietro, il capo della Chiesa di Roma.

Nel Calendario di Filocalo del 354 la liturgia è stata fissata al 22 Febbraio, ma il Martirologio geronimiano in realtà indica due giorni di festa dedicati alla cattedra di san Pietro apostolo: il 18 gennaio e il 22 febbraio, che celebrerebbe la cattedra di San Pietro ad Antiochia.

La ricorrenza pone in rilievo la missione di pastore conferita da Gesù all’apostolo Pietro infatti, dopo l’ascensione, a Pietro viene affidato il ruolo di guida.

La Cathedra Petri realizzata dal Bernini, che si trova oggi nell’abside della basilica vaticana, è un trono ligneo identificato con la cattedra vescovile appartenuta a San Pietro in quanto primo vescovo di Roma e papa.  Questa sarebbe stata il seggio episcopale sul quale l’Apostolo si sarebbe seduto per presiedere all’assemblea dei Fedeli cristiani.

Ancora oggetto di culto, essa rappresenta il simbolo del magistero papale.

Michela De Minico