24 Febbraio 2016: si venera Sant’Etelberto del Kent

Il 24 Febbraio la Chiesa Cattolica venera Sant’Etelberto re del Kent.

Sant-EtelbertoNato nel 552, Etelberto fu un sovrano anglosassone pagano, cristianizzato dal vescovo Agostino di Canterbury, inviato in Britannia da Papa Gregorio Magno – forse su richiesta della regina cristiana Berta dei Merovingi, sposa di Etelberto e figlia del re dei Franchi Cariberto -, e battezzato alla vigilia della Pentecoste nel 597.

La leggenda narra che Etelberto, temendo i sortilegi dei cristiani, avesse voluto incontrare Sant’Agostino sotto un albero di quercia poiché, secondo le sue credenze, in questo modo avrebbe disperso la magia dei cristiani.

Etelberto creò nel Kent il primo codice legislativo anglo-sassone scritto, che prevedeva anche la protezione della Chiesa e fondò le tre diocesi di Canterbury, Rochester e Londra, dove diede avvio alla costruzione della Cattedrale di Saint Paul.

Morì, tra il 616 e il 618, il 24 Febbraio e fu canonizzato per aver reintrodotto il Cristianesimo in Inghilterra.

Il primo re cristiano d’Inghilterra fu sepolto accanto a sua moglie, anch’essa oggi venerata come santa, nella cappella di San Martino del monastero dei Santi Pietro e Paolo a Canterbury.

Michela De Minico