Comprare il cibo da buttare: nasce il supermercato contro lo spreco di cibo

wefood-food-waste-surplusA Copenaghen ha aperto il primo supermercato di eccedenze alimentari, vale a dire quel cibo che per diversi motivi non viene acquistato o consumato dalle persone per cui è stato prodotto.

Il supermercato in questione si chiama Wefood ed ha prezzi scontati del 30-50% in meno, rispetto ai prezzi adottati dai normali supermercati. A gestirlo è la Ong Folkekirkens Nødhjælp e si rivolge a tutti quei clienti che sono preoccupati per le enormi quantità di cibo che ogni giorno vengono buttate.

In particolare, gli sprechi maggiori si hanno nella fase finale del consumo domestico e della ristorazione, ma anche nella fase di trasformazione e distribuzione principalmente perchè i prodotti non perfetti esteticamente vengono scartati a priori.

Bierre, componente della Ong Folkekirkens Nødhjælp, in un’intervista all’Indipendent ha spiegato che:

“Molti vedono questo come un modo positivo e politicamente corretto per affrontare il problema degli sprechi. L’obiettivo è contribuire a ridurre le 700mila tonnellate di rifiuti alimentari che la Danimarca produce ogni anno. E’ ridicolo che il cibo in scadenza vada perduto”. La nascita di Wefood è un passo importante nella battaglia per combattere lo spreco alimentare.”

Voi riuscireste ad acquistare, e a consumare ovviamente, il cibo in eccedenza?

 

 

Chiara Lomuscio