Juventus, Allegri è raggiante a fine gara ma pensa già ai prossimi impegni

allegri-juve-verona_optSe in casa  Inter sono cominciati i processi per capire dove si è sbagliato, a Torino l’ambiente è decisamente più rilassato, la classifica sorride ed il Napoli, anche se momentaneamente, è a meno 4. Dopo il successo di ieri sera sui nerazzurri il tecnico bianconero si complimenta con la sua squadra per il modo in cui ha affrontato la gara, ma non si lascia andare a facili trionfalismi mantenendo alta la concentrazione dei suoi, prima infatti si lancia in elogi ai calciatori per come hanno giocato nel primo tempo:”I ragazzi sono stati molto bravi, abbiamo avuto diverse occasioni nel primo quarto d’ora, poi paradossalmente abbiamo fatto gol nella ripresa su un rinvio sbagliato. Sono molto contento, adesso ci manca una vittoria in meno per lo scudetto e abbiamo tagliato fuori una diretta concorrente come l’Inter”.

In seguito, Allegri, richiama l’attenzione sui prossimi impegni, martedì ci sarà il ritorno di Coppa Italia,di nuovo contro l’Inter, la gara è sicuramente in discesa visto il risultato dell’andata, ma un eccessivo rilassamento la potrebbe riaprire e fare sudare una finale che sembra già in tasca: “Venivamo da un match molto intenso come quello di martedì contro il Bayern, oggi era importante vincere. Ora testa alla Coppa Italia, non vogliamo mollare niente”. Anche perché un eventuale supplementare rappresenterebbe un ulteriore impiego di energie che, in questa fase della stagione, potrebbe costare caro, tra due settimane, infatti, la Juventus andrà a Monaco per giocarsi i quarti di Champions, e per avere chance di successo  ci dovrà arrivare nelle condizioni psicofisiche migliori.

Decisamente meno calcolatore nelle dichiarazioni Leonardo Bonucci, grande protagonista della gara, che dopo le dichiarazioni della vigilia ha dato il buon esempio ai compagni, sbloccando il risultato in un momento di difficoltà. Il difensore, a fine gara, si è detto soddisfatto del risultato perché a suo avviso il discorso scudetto ormai è nelle loro mani: “Noi questa sera dovevamo vincere a prescindere dall’Inter o da chi al loro posto avremmo avuto davanti. Dovevamo tornare assolutamente alla vittoria dopo due pareggi per dare un segnale forte al campionato e continuare a fare la corsa su noi stessi”. Tocca adesso al Napoli smentire Bonucci e continuare a mettere pressione ai bianconeri fino all’ultima partita.

Fabio Scapellato