Usa: poliziotta di 29 anni uccisa durante il primo giorno di servizio

Doveva essere una giornata importante, di quelle che restano nella memoria per sempre, ed invece si è trasformata 31A35FB700000578-0-image-a-43_1456640508622in una tragedia. Una poliziotta della contea di Prince Williams, in Virginia, è stata uccisa durante il suo primo giorno di servizio, a poche ore dal giuramento.

A parlare della vicenda sono i media statunitensi, molto attenti a testimoniare una storia che ha suscitato una spontanea compassione. La vittima, Ashley Guindon, aveva 29 anni ed era entrata nelle forze di polizia appena il giorno prima della tragedia. Secondo fonti locali l’agente Guindon sarebbe arrivata in auto assieme ad altri colleghi a Woodbridge, una località situata ad una cinquantina di chilometri da Washington, per una segnalazione inerente una sparatoria in corso a seguito di una lite domestica, nel quartiere di Lake Bridge. Quando le forze dell’ordine sono giunte sul posto hanno scoperto che il sospetto era un ex militare il quale, senza farsi intimidire, ha accolto i poliziotti con decisione. Ne è nata una lite e, da questa, sono partiti alcuni spari. Due colleghi della donna sono rimasti feriti, mentre per la giovane non c’è stato nulla da fare: colpita a morte, è deceduta nel giro di pochi minuti. L’uomo ha anche ucciso la moglie prima di essere arrestato.

Giuseppe Caretta