Jiangsu Suning: una vittoria in Champions costata 80 milioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:37

download

Non si è minimamente trattenuta la Cina durante il mercato invernale europeo: un nuovo esborso economico per le società asiatiche che puntano a ottenere il gradimento del presidente della repubblica cinese, patito di calcio e disposto ad accogliere presso la propria persona e la propria dimora esclusivamente personalità di grande spicco dello sport più diffuso al mondo. Esborsi che hanno portato a vestire la maglia di squadre cinesi anche Ezequiel Lavezzi, l’ex Napoli che ora è in forza all’Hebei China Fortune, grazie al quale percepirà un ingaggio da 15 milioni di euro l’anno proprio da questo mese, quando inizierà il campionato. Intanto, però, c’è chi di successi ha già imparato a vivere in Cina, come Alex Teixeira, insieme con Jô e Ramires. Il Brasile che conquista la Cina.

Nella seconda giornata di AFC Champions League, la competizione internazionale dell’Asia, il Jiangsu Suning ha vinto 3 a 2 contro i coreani dello Jeonbuk facendo forza su tre elementi fondamentali, tutti e tre brasiliani, con due dei quali andati anche a segno: parliamo di Teixeira, brasiliano classe ’90 arrivato dallo Šachtar per 50 milioni di euro, di , classe ’87 con un passato al Manchester City costato 2 milioni di euro, e di Ramires, il ben noto ex centrocampista del Chelsea trasferitosi in Cina per 28 milioni di euro. Una vittoria, che porta la squadra di Nanjing in vetta al proprio girone grazie a una spesa di 80 milioni di euro. Cifre che nemmeno la Juventus, per una finale di Champions League, ha speso lo scorso anno.

Una lega in continua crescita, verso nuovi orizzonti e verso nuove necessità, che confluiscono necessariamente tutte nel farsi apprezzare e accettare da Xi Jinping, pronto a mettere sul tavolo 12,5 miliardi per portare il calcio in Cina e che in passato aveva provato anche ad anticipare Mr. Bee, avvicinandosi, invano, al Milan. A mercato chiuso, con alcuni affari non andati in porto, tra cui quello che avrebbe potuto portare anche Oscar dal Chelsea al Jiangsu Suning, le preoccupazioni dei tifosi scemano, ma con l’avvicinarsi dell’estate tutto assume un’altra prospettiva: Lavezzi, d’altronde, ha rinunciato a Inter e Manchester City per la sua nuova avventura asiatica. Come il Pocho tanti altri potrebbero fare così da qui in avanti.