Zarate esplode di rabbia su Twitter e pubblica gli insulti dei tifosi alla Lega

download (2)Mauro Zarate sfoga la sua rabbia sui social dopo aver visto la partita di ieri sera tra Inter e Juventus, l’argentino è stato squalificato per tre turni dopo aver messo le mani sul collo dell’avversario. Il gesto di violenza dell’argentino, è stato punito con l’espulsione diretta durante l’incontro e, successivamente, il giudice di gara ha deciso di punirlo con tre giornate di squalifica,  in seguito a questa decisione la Fiorentina aveva provato a fare ridurre la pena con un ricorso che è stato successivamente rigettato in Corte D’Appello.

Ieri sera durante il ritorno della semifinale di Coppa Italia il croato dell’Inter, Ivan Perisic, si è reso protagonista di un gesto simile, il discrimine è stato creato dalla decisione del direttore di gara, che ha punito il gesto con il solo cartellino giallo. Dopo la decisione dell’arbitro, Mauro Zarate è esploso dalla rabbia sul suo profilo Twitter, scrivendo: “!!!AMMONIZIONE!!!, Se c’era qualche dubbio adesso non c’è più! Troppo evidente“. Secondo l’argentino, così come per una parte dei tifosi della viola ci sarebbe un piano dietro alla disparità di giudizio tesa a sfavorire la squadra dei Della Valle che sarebbe invisa dalla Lega. Si tratta di accuse pesanti ed infondate che l’attaccante della Fiorentina ha trasmesso tramite il retweet di alcuni messaggi di alcuni tifosi viola sulla vicenda.

La società a riguardo non si è espressa, ma aveva comunque comunicato il suo sconforto dopo la decisione della Corte d’Appello sul ricorso tramite il sito ufficiale: ” Rabbia e Stupore, per quanto deciso in sede d’appello dalla Corte Sportiva” .

Fabio Scapellato