Il migliore è Messi! I giocatori del Real scaricano Ronaldo

messi-header_3546942kDa otto anni ormai, il mondo del pallone è diviso su chi debba essere eletto come miglior giocatore al mondo tra Cristiano Ronaldo e Lionel Messi. Nell’ultimo periodo, però, sembra che i dubbi si siano diradati facendo pendere la bilancia nei confronti del fuoriclasse argentino. Fino allo scorso anno, infatti, le percentuali di gradimento erano in perfetta parità, con i compagni delle rispettive squadre che lodavano le doti del loro campione, da quest’anno, invece, sembra che anche i giocatori del Real propendano per la ‘pulce’ che finalmente ha messo d’accordo tutti.

Questo cambio di rotta è probabilmente dovuta al raggiungimento della piena maturità del sudamericano, la qualità maggiore di Messi, infatti, è quella di essere diventato uomo squadra sia in campo che fuori: dentro il rettangolo di gioco l’argentino si assume la responsabilità di gestire i ritmi dell’intera fase offensiva, distribuendo palloni con la stessa frequenza con cui si propone per ricevere passaggi smarcanti (questa disponibilità a distribuire il gioco e le palle gol con i compagni è alla base dell’alchimia perfetta che si è creata nella squadra di Luis Enrique), fuori dal campo, il dieci blaugrana, dispensa umiltà e complimenti ai compagni di squadra facendoli sentire importanti quanto lui. Cristiano Ronaldo è un attaccante di eccezionale qualità tecnica e con una visione della porta fuori dal comune che lo rendono, forse, l’attaccante più forte al mondo, ma gli manca quella disponibilità nei confronti della squadra che lo renderebbe un perfetto leader, inoltre fuori dal campo non perde occasione per auto incensarsi e criticare i compagni di squadra.

Le cifre realizzative dei due sono molto simili(anche se Ronaldo, ad essere onesti, negli ultimi due anni ha superato la media gol di Messi) così come l’incidenza in campo(spesso le reti e gli assist dei due sono decisivi per il risultato finale), anche se negli anni l’argentino si è dimostrato più decisivo nelle gare decisive della stagione, anche considerando la maggiore attitudine ad essere decisivo dell’argentino,  se i compagni di Ronaldo propendono in maggior parte per il suo acerrimo rivale è probabilmente dovuto all’atteggiamento del portoghese in campo e nello spogliatoio.

Fabio Scapellato