Calciomercato: il Milan va a caccia di esterni offensivi

Anwar-El-Ghazi-150815-Inaction-G-300Continua la caccia agli esterni offensivi in casa Milan, il club di via Turati sembra ad un passo dall’acquisto di El Ghazi (esterno offensivo di scuola Ajax), grande prospetto del calcio olandese. Pare infatti che i dirigenti rossoneri abbiano trovato l’accordo contrattuale con l’agente del calciatore sulla base di 2 milioni annui, adesso è necessario trovare l’accordo con i lancieri che molto probabilmente lasceranno partire il loro gioiello per una cifra intorno ai 10 milioni di euro.

El Ghazi è un esterno d’attacco più adatto ad un 4-3-3 che ad un 4-4-2, il che fa presumere che il Milan del prossimo anno possa puntare a cambiare modulo, sia che resti Mihajlovic sia che arrivi Di Francesco. Questa idea è supportata dal fatto che il Milan, oltre all’olandese, è attivo anche su altri obbiettivi per rinforzare le corsie avanzate come Boufal, Sansone e Candreva. Il primo è un esterno offensivo classe ’93 del Lille, che sta facendo magie nella Ligue 1, Sansone ha favorevolmente colpito durante la partita contro il Sassuolo e nel caso di arrivo di Di Francesco sarebbe un acquisto molto gradito, infine Candreva(sulle cui qualità non si discute) sembra essere in rotta con la Lazio ed i rossoneri potrebbero approfittarne per prenderlo ad un prezzo favorevole.

L’arrivo di uno tra Candreva e Sansone, tra l’altro, rinfoltirebbe il gruppo di italiani al Milan, che per direttive presidenziali ha cominciato un processo di italianizzazione, a partire dallo scorso anno, destinato a continuare nei prossimi anni. Una politica che se applicata da tutte le maggiori squadre italiane( La Juventus lo fa già da tempo) porterebbe indubbi vantaggi a tutto il movimento calcistico italiano, da troppo tempo in crisi di risultati.

Fabio Scapellato