Copa Libertadores: solo gol incredibili tra Boca e Bolivar

Noticia-154968-boca-bolivarLe partite in altura sono sempre particolari, molte volte sovvertono i valori in campo(come dimenticare la sconfitta clamorosa dell’Argentina in Bolivia), ed alcune volte regalano delle perle di rara bellezza, come nel caso della partita di ieri notte tra Boca Juniors e Bolivar. Ieri si giocava il secondo turno del girone di Copa Libertadores, a La Paz, Bolivia, dove è successo qualcosa di calcisticamente incredibile. La squadra della capitale boliviana si è portata in vantaggio sui più quotati avversari grazie ad un missile del centrocampista Saavedra: siamo al 27, un rilancio del portiere viene intercettato dal centrocampo del Bolivar, il pallone finisce, così, sui piedi del centrocampista boliviano, questo porta palla  in avanti per qualche secondo, poi, ad un tratto, alza la testa e fa partire un destro di rara potenza che si infila all’angolino sinistro dell’incolpevole e basito portiere xeneises.

Tutto fa supporre ad un ennesima impresa di una squadra Boliviana sulla pesantissima altura di La Paz , il boca non riesce a creare gioco ed attacca in maniera disorganizzata, poi ,un altro lampo, questa volta di un giocatore del Boca, Carrizzo( solo omonimo del portiere dell’Inter) che trova un gol ancora più clamoroso: siamo al 94′, la partita finirà dopo il calcio di punizione che l’argentino si appresta a battere da circa 40 metri, i tifosi del Bolivar sono in festa data la distanza del pallone dalla porta, ma l’argentino sorprende tutti con un tiro di rara potenza che il portiere avversario vede solamente quando lo raccoglie dalla rete e firma il pareggio per la squadra di Tevez e Schelotto.

Fabio Scapellato