Omicidio Luca Varani: coinvolto anche un militare

imageNuove importanti rivelazioni arrivano sull’omicidio di Luca Varani.
Ci sarebbe, infatti, un quarto uomo, un militare, che avrebbe partecipato al festino con droga e alcol a casa di Manuel Foffo al Collatino.
In quella casa sarebbero entrate in tutto sette persone: i due killer Foffo e Prato, la giovane vittima, più uno spacciatore albanese, un romano residente a Milano, un militare memorizzato sul telefonino di Foffo come “Alex Tiburtina” e un’altra persona non ancora identificata. I carabinieri cercano anche una ragazza bionda di 25 anni, che venerdì mattina è stata vista parlare con Varani in viaggio sul treno Viterbo-Roma.

Prato ha aggiunto alle dichiarazioni: “Mercoledì abbiamo usato altra cocaina e abbiamo chiamato Alex: ho avuto rapporti anche con lui ed è andato via giovedì mattina. Non avevamo l’idea di nessuno omicidio, non se n’era mai parlato nei nostri deliri. Lui (Manuel) voleva che diventassi la sua bambolina, aveva anche il desiderio di uccidere il padre. Quando aveva questi deliri, io cercavo una terza persona.”

I due killer quindi sarebbero usciti per cercare una “marchetta” ma senza trovare nessuno. Dopo essere tornati a casa all’alba di venerdì mattina, i due hanno chiamato Luca Varani. Quando il giovane è arrivato, Prato gli ha aperto la porta vestito da donna.

 

Chiara Lomuscio