Xylella nel Salento: il Gigante di Alliste sta morendo. A rischio albero di 1500 anni

Ad Alliste, un paesino in provincia di Lecce, esiste un ulivo secolare immenso che ha più di 1500 anni ed è stato, download (13)giustamente, il simbolo di questa terra per intere generazioni. Bene, questo ulivo rischia oggi di morire “divorato” dalla xylella fastidiosa, il batterio degli ulivi che sta decimando le coltivazioni del Salento da ormai quasi tre anni. Eppure, fino a qualche tempo fa, si era sperato che almeno lui fosse rimasto immune alla misteriosa malattia. Oggi, purtroppo, una buona parte del suo fogliame va seccandosi. A nulla, finora, sono valsi i tentativi di recupero della pianta. Si è provato con i rimedi classi, con quelli naturali e con i prodotti biologici di ultima generazione, ma il batterio si è dimostrato più forte di ogni arma a disposizione degli agricoltori.

Il rischio adesso è che anche le piante limitrofe, circa 400 di diversa varietà, possano infettarsi e mettere così ancora più in difficoltà un territorio che non riesce a venire a capo di questa vera e propria emergenza.

A giugno si era provato con una serie di innesti che avevano lasciato ben sperare: dopo l’estate i primi germogli fecero la loro comparsa e la parte della pianta innestata riprese rapidamente ad infoltirsi. Purtroppo però, il resto de “il gigante” – come lo chiamano gli abitanti della zona-  va gradatamente inaridendosi e rischia di aggiungersi alla lunga lista di perdite che la zona ha già dovuto subire.

Giuseppe Caretta