Ladispoli, trovato mostro marino sulle coste. Ma non è leggenda…

grongo ladispoliDal mostro di Loch Ness al mostro di Ladispoli. In questo caso, però, non si parla di una leggenda (né di un serial killer): parliamo del ritrovamento di un animale marittimo di tre metri di lunghezza, nelle acque in prossimità della Torre Flavia.

Si tratta di un grongo (un pesce dalle abitudini e dall’aspetto molto simile alla murena) dalle dimensioni davvero spropositate: diffuso nei mari di tutto il mondo (si può trovare negli Oceani – tanto in Scandinavia quanto in Africa – così come nel nostro Mar Mediterraneo), il grongo si riproduce in due zone ben precise del mondo (Gibilterra e Sardegna) e proprio dall’isola sarda sarebbe potuto giungere sulle coste laziali.

Il grongo ritrovato rappresenta in assoluto un esemplare al di sopra della media: di norma, i gronghi (nome scientifico Conger conger) non superano il metro, arrivando rare volte – come nello specifico – ai tre metri di lunghezza (per 70 kg di peso. Un peso da adulto discretamente impostato).