Bruxelles: arrestati i due fuggitivi. Il premier Michel: “La minaccia rimane”

Si sono concluse all’alba di stamane le operazioni delle forze di polizia di Bruxelles impegnate da ieri in una tesissima Sparatoria-Belgiocaccia all’uomo. I due fuggitivi che ieri hanno tenuto sotto scacco il quartiere Forest sono stati arrestati dagli agenti dell’antiterrorismo. Si tratta di Khalid e Ibrahim El Bakrauoi, due fratelli già ricercati per terrorismo e crimini comuni. Un terzo terrorista è morto durante le operazioni di cattura quando, durante l’inseguimento seguito alla sparatoria, alcuni sospetti si sono dati alla fuga.

Il primo ministro berlga, Charles Michel, ha convocato per oggi il Consiglio di Sicurezza Nazionale e ha voluto fare il punto della situazione con la stampa. Ai microfoni di BelRtl, il premier ha dichiarato che “ci saranno altre operazioni di polizia nelle ore e nei giorni a venire. La minaccia rimane.” Ma ha anche esortato la popolazione a “restare calma”, mentre il sindaco di Forest, Marc Jean, ha rassicurato i cittadini: “Non c’è alcuna minaccia specifica che pende sulle istituzioni e sui cittadini. Si è trattato solo di una perquisizione che è andata storta.”

Intanto, le autorità hanno tolto ogni limite alla zona dove si sono svolti i fatti di ieri e le scuole sono state riaperte, così come le arterie stradali.

Giuseppe Caretta