Omicidio Luca Varani: Manuel Foffo al padre “Sì, volevo ucciderti!”

varaniNon si fermano le indagini sul brutale omicidio di Luca Varani, il giovane ragazzo torturato e poi ucciso da due conoscenti, Manuel Foffo e Marco Prato.

Nel frattempo lo stesso Manuel Foffo dal carcere Regina Coeli fa sapere al Pubblico Ministero di Roma:

“Ho fatto una cosa terribile e agghiacciante, non so come potrò mai scusarmi con i genitori di Luca”

L’incontro con l’inputato è durato circa quattro ore e, al termine dell’interrogatorio, l’avvocato Michele Andreano, difensore del giovane, ha raccontato che il ragazzo “appare molto provato”.
In seguito il penalista ha spiegato che “ancora non ricorda perfettamente i dettagli di questo terribile delitto e quindi abbiamo sospeso, ma ci saranno ulteriori incontri con il pm. Manuel ha spiegato bene la sua posizione. Ricorda chiaramente cosa è accaduto in quella casa ma ancora ci sono ancora dei vuoti. Ha ribadito la sua versione, sulla dinamica non ci sono grandi variazioni. Siamo ora ai dettagli su quanto successo”.

Oltre a tutto questo, il killer Foffo ha incontrato anche il padre al quale il ragazzo ha confermato il suo inquietante “segreto”. “Si è vero che ti volevo uccidere, papà”, ha confessato al signor Foffo.

 

 

Chiara Lomuscio