20 Marzo 2016: si celebra la Domenica delle Palme

download (1)Oggi 20 Marzo 2016 è la Domenica delle Palme che, nel calendario liturgico cattolico, ricorre la domenica precedente la Pasqua di Risurrezione.

Essa sancisce l’inizio della Settimana Santa, nella quale si ricordano gli ultimi giorni di vita di Gesù, segnati da tormenti interiori e pene fisiche, processi iniqui, la salita al Calvario, la crocifissione, la morte, la sepoltura e infine la resurrezione.

Il giovedì successivo la domenica delle palme, il Giovedì Santo, si compie la Quaresima e ai Vespri comincia il Triduo pasquale, il cuore della liturgia dell’anno liturgico – come memoriale della Passione, Morte e Risurrezione di Cristo -, che rappresenta il culmine di tutto l’anno liturgico.

La Domenica delle Palme è conosciuta anche come De Passione Domini (‘La passione del Signore’), o anche seconda Domenica di Passione, poiché nella Messa Tridentina, la Domenica di Passione si celebra una settimana prima.

Osservata da cattolici, ortodossi e protestanti, la Domenica delle Palme ricorda l’entrata trionfale di Gesù a Gerusalemme in groppa a un asino, mentre tutta la folla stendeva mantelli a terra agitando palme e rendendogli onore.

La liturgia della Domenica delle Palme si svolge all’esterno e ha inizio con la benedizione delle palme o degli ulivi. Segue poi la processione, che termina all’interno della chiesa, che rievoca il glorioso ingresso di Gesù a Gerusalemme profetizzato da Zaccaria.

La Domenica delle Palme è una ricorrenza fortemente simbolica: producendo solo una foglia al mese la palma indica l’anno solare ed è simbolo di resurrezione in quanto rinasce dalle proprie ceneri. Per tale ragione in greco è conosciuta come “phoinix”, ovvero ‘fenice’.

In occidente la palma viene più spesso sostituita da rametti d’ulivo, che simboleggiano l’unzione di Gesù, o da rami intrecciati con foglie e fiori, come avviene nell’Europa del nord.

Michela De Minico