Rich Kids of Teheran, l’ayatollah contro i giovani ricchi persiani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:53

Rich Kids of Teheran screenshotPiscine e macchinoni di ogni tipo. Lusso e sfarzo. Corpi palestrati tra ville e barconi.

Un po’ ogni testata ha messo in evidenza la moda della gioventù bene della gran parte dei Paesi del Mondo (primo o terzo, poco importa) di ostentare la propria opulenza attraverso le reti sociali (preferendo Instagram, per la prerogativa di veicolare i contenuti tramite immagini).

E così, l’ultima gioventù ad aver ottenuto la ribalta è stata quella iraniana: attraverso l’account Rich Kids of Teheran, i giovani della nazione in cui vige la Shar’ia mostrano tutto il proprio lusso (per altro ovvio, in uno dei principali paesi produttori di petrolio al Mondo).

E mostrano anche i propri corpi, non esattamente coperti (come nella foto che vi proponiamo): immagini paradossali, nel paese dove il portiere della Nazionale è stato arrestato per essersi fatto fotografare con due donne senza velo.

Ad onor del vero, è giunta anche una reazione ufficiale da parte dell’ayatollah Khamenei (massima autorità religiosa del Paese), che ha parlato di “gioventù intossicata dalla ricchezza”. Queste dure parole sortiranno alcun effetto? Quanto durerà ancora l’ostentazione dei giovani persiani?