Attentato a Bruxelles: L’Isis ha rivendicato l’attacco

attentatoDopo che le autorità belga avevano diramato l’identikit dei tre attentatori(16:17), due dei quali si sospetta che siano rimasti coinvolti nelle esplosioni, è arrivata la rivendicazione dell’attacco da parte dell’Isis tramite il social Telegram, prima in lingua inglese e successivamente in arabo. Il messaggio dell’organizzazione terroristica è arrivato alle 16:28 e recita più o meno così: “I combattenti dello Stato islamico hanno realizzato oggi una serie di attacchi con cinture esplosive e ordigni, con obiettivo un aeroporto e una stazione della metropolitana nel centro della capitale belga Bruxelles“.

La veridicità della rivendicazione è stata confermata intorno alle 16:37 da fonti dell’intelligence irachena. Secondo queste fonti gli attentati di oggi erano preventivati già da tempo, l’obbiettivo era quello di colpire gli aeroporti e le stazioni metro delle capitali europee, ma la decisione di attuarli in Belgio è stata presa solo dopo la cattura di Salah Abdeslam (arrestato lo scorso venerdì dalla polizia belga) sospettato di essere la mente degli attentati di Parigi dello scorso novembre. Il terrorista nei giorni scorsi aveva confessato di aver pensato di farsi esplodere allo Stade de France lo scorso 13 novembre. Quello che preoccupa, della rivendicazione da parte dell’Isis, è la rapidità con cui il gruppo terroristico è stato in grado di attuare l’attentato, che dimostra un livello di programmazione e organizzazione notevole e per questo maggiormente preoccupante. Nel frattempo è stato aggiornato il numero dei morti( 34) e dei feriti(198) nel corso dell’attentato.

Fabio Scapellato