Attentato a Bruxelles, torna il terrore: bomba devasta l’aeroporto

Immagini attentato BruxellesUn’ora fa, all’aeroporto di Bruxelles, è tornato il terrore: due esplosioni hanno devastato l’area dei check in dell’aeroporto della capitale belga (sede frattanto del Parlamento Europeo, città quindi nevralgica per il vecchio continente). Le bombe sono esplose all’intero dell’aeroporto belga (una all’interno del Terminal A, accanto al bancone dell’American Airline; l’altra nell’area dei Taxi): parrebbe che altri ordigni siano stati detonati ed altri siano rimasti inesplosi.

Il bilancio, provvisorio, è di 15 morti e 25-30 feriti: in base alle fonti, il numero di persone coinvolte può variare, ma ad ogni modo si tratta di uno dei peggiori attentati degli ultimi tempi (e di uno dei primi attentati all’interno di un aeroporto in Europa).

Secondo fonti belghe, inoltre, poco prima dell’attentato, si sarebbero uditi dei colpi di mitra e delle urla in arabo: ovviamente, in questo momento, le voci si ricorrono ed è difficile fare ordine fra esse (ci proveremo, nell’arco della giornata).

A tre giorni dall’arresto di Salah (uno degli artefici degli attentati di Parigi), l’Europa si svela ancora una volta vulnerabile: paradossale, se si considera che proprio Salah aveva dichiarato che la cellula jihadista belga stava preparando un nuovo attentato.