Strage Erasmus in Spagna: autisti mai più di 9 ore alla guida

valencia5-535x300In seguito al terribile incidente stradale in Spagna, nel quale hanno perso la vita anche 7 studentesse italiane, sono tornate di attualità le regole UE introdotte già da nove anni per il trasporto su strada.

Secondo questo regolamento gli autisti non devono mai trascorrere più di 9 ore di seguito alla guida e devono fare almeno 11 ore di riposo consecutive nell’arco di 24 ore.
In più non sono previste per le imprese le possibilità di dare premi o aumenti di stipendio in base alle distanze percorse.
Sempre seconde le direttive UE il tempo alla guida per settimana non deve assolutamente superare le 56 ore. Nell’arco delle 24 ore il conducente del mezzo deve effettuare un periodo di riposo giornaliero di almeno 11 ore consecutive o di 12 ore frazionabile in due periodi (3 + 9).
Per quel che riguarda l’aspetto legale, invece, la responsabilità del trasportatore deve essere estesa alle imprese di trasporto “senza peraltro escludere la possibilità di agire contro le persone fisiche che hanno commesso l’infrazione”.

In caso di gite scolastiche, l’Anav, Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori, prima di salire su un autobus consiglia, quando è possibile, di controllare visivamente lo stato di manutenzione del pullman, l’eventuale usura degli pneumatici e la presenza a bordo di almeno un estintore.

Il colpo di sonno è, purtropp, un killer silenzio, che colpisce quando meno ci si aspetta, quindi bisogna cercare di evitare ogni tipo di circostanza che possa generarlo.

 

Chiara Lomuscio