Il gol di Vardy gli costa un tatuaggio: tifoso dell’Arsenal porterà con sé Wenger

Schermata-2016-03-26-alle-22.37.56

Il gol di Jamie Vardy di ieri sera contro la Germania ha avuto un significato per tantissime parti in causa: da un lato per l’attaccante, che ha trovato la sua prima rete a tre minuti dall’ingresso in campo, con un tacco di prima intenzione di pregevole fattura; per l’Inghilterra ha significato il gol del pareggio contro la Germania, che ha aperto le strade al 3 a 2 definitivo al 90′; per il Leicester significa tornare al gol per i Tre Leoni dopo 31 anni l’ultima volta. Per Mr Marmite DT, come si presenta su Twitter, significa un tatuaggio abbastanza indigesto.

Poco prima del gol di Vardy, al suo ingresso in campo al 71′ al posto di Welbeck, Mr. Marmite decide di lanciare una scommessa: «Se Vardy segna mi tatuo Arsene Wenger». Parliamo del tifoso che da tempo sta invitando il tecnico asturiano a lasciare la panchina dei Gunners, tanto da aver creato lo striscione più che noto «è tempo di dirti addio». Da mesi sta invocando un nuovo allenatore e il suo disagio nei confronti di Wenger è talmente alto da averlo sfidato in maniera così aulica: eppure adesso, Mr Marmite, sarà costretto a tatuarsi l’allenatore, per portarlo con sé per sempre, più di quanto abbia fatto l’Arsenal in tutti questi anni.

«Sono un uomo di parola e tatuerò su di me Arsene Wenger la prossima settimana. Poi posterò la foto. Io comunque non odio l’uomo Arsene, ma vorrei solo cambiare allenatore». Insomma un uomo di parola, in attesa del tatuaggio: vedremo adesso se al prossimo gol di Vardy accadrà qualcos’altro, ma intanto la sua profezia parte aver portato all’attaccante del Leicester City. Magari alla prossima si tatuerà Claudio Ranieri.