Home Lifestyle Cucina & Ricette

Macellerie vegan, quando l’hamburger… è un vegetale

CONDIVIDI
Le macellerie vegan e la carne vegetale
Le macellerie vegan e la carne vegetale

Un’alternativa cruelty-free alle costolette di agnello panate e fritte, agli hamburger, alle bistecche e agli spiedini? C’è ed è già arrivata anche qui da noi in Italia. Sono le macellerie vegan che negli ultimi tempi stanno riscontrando sempre più popolarità. Con le loro scelte di “tagli” alternativi e al 100% vegetali, infatti, le macellerie vegan sono diventate la meta di vegetariani, vegani e anche di chi, in cucina, ama sperimentare e non teme le novità.  Tanto da essere citate perfino sul portale Scatti di Gusto.

Le macellerie vegan, che exploit!

E’ stato l’olandese Jaap Korteweg il primo a lanciare sul mercato l’idea delle macellerie vegan in cui alle tradizionali carni rosse o bianche subentrassero prodotti vegetariani; bistecche, salsicce, involtini,  ali di pollo, wurstel, costine, filetti e macinato, apparentemente identici ai loro omonimi ma tutti rigorosamente “green”. La novità sta nel modo in cui gli alimenti sono presentati. Infatti i prodotti delle macellerie vegane assomigliano davvero ai loro corrispettivi (passateci il termine) “in carne ed ossa”, sia nell’aspetto che nella preparazione. Cambia solamente il gusto, ma chi li ha provati garantisce che siano altrettanto validi.

Sulla scia delle macellerie vegan di Korteweg, l’Italia non è stata a guardare e così, da quest’anno, anche noi potremo annoverare vere e proprie catene di macellerie che non vendono carni animali bensì le alternative vegetali alla macellazione. Think different, come direbbe Steve Jobs. La prima macelleria vegan del nostro Paese si chiama “Da Mimì” ed ha aperto a Febbraio a Bari, proponendo ai clienti da una parte, la tradizione per carnivori, e dall’altra creazioni nuove, innovative e rigorosamente vegan.

Ma cosa vendono le macellerie  vegan?

La “carne vegetale”, ci assicurano gli esperti, può sostituire particamente qualunque “taglio” di carne tradizionale e prestarsi agli stessi usi. Ma quali sono i prodotti in vendita nelle macellerie vegan?

A farla da padrone è sicuramente il tofu, già amato dai vegetariani e dagli appassionati di cucina orientale, che per la sua particolare consistenza si presta molto a sostituire le classiche costolette di agnello o di coniglio.

Altro prodotto tipico vegan è il seitan, una miscela di glutine e farro arricchita con alghe e salsa di soia. Molto indicato come condimento al posto di sughi di carne come il ragù, il seitan conferirà un sentore esotico e speziato ai vostri piatti.

E sempre la soia è alla base del tempeh, un preparato di fagioli di soia fermentati e speziati, che può fare tranquillamente le veci dello spezzatino. Per quanto riguarda gli hamburger, quelli di soia esistono e ormai non sono più una novità, tanto è vero che li si trova anche nel reparto surgelati dei principali supermercati e discount.

Su tutti spicca un’eccellenza italiana, il muscolo di grano, inventano nel 1991 – ancor prima che la moda vegan diventasse maistream – da Enzo Marascio. Gli ingredienti? Farina di frumento e di legumi (soia, ma anche piselli e lenticchie), spezie, olio e aromi che gli conferiscono un aspetto e una consistenza non dissimili da quelli del “muscolo” vero e proprio, e un gusto inequivocabile.

Cristina Pezzica

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram