2 Aprile 2016: si venera San Francesco da Paola

Il 2 Aprile si festeggia San Francesco da Paola eremita e fondatore.

Nato a Paola (Cs) il 27 Marzo 1416, da genitori devoti di San Francesco, l’omonimo nascituro fu, da giovanissimo, indirizzato alla vita religiosa nell’ordine francescano.

A 13 anni fu accolto per un anno nel convento francescano di San Marco Argentano. Qui l’adolescente Francesco esibì una profonda attitudine mistica e propensione al digiuno e all’astinenza.

Finita la permanenza in convento, Francesco si mise a peregrinare sino a che, alla fine, scelse la vita eremitica ritirandosi a Paola, in un territorio di proprietà dei genitori.

In questo luogo Francesco si consacrò alla contemplazione e alle mortificazioni corporali, richiamando così l’attenzione dei suoi concittadini che presto cominciarono ad affluire presso il suo eremo, cosicché molti si posero sotto la sua guida spirituale.

Da quel momento seguirono la fondazione di eremi e la nascita dell’Ordine dei Minimi, congregazione eremitica paolana.

Francesco aveva la fama di essere un potente taumaturgo, tanto che le notizie circa i suoi prodigi giunsero persino in Francia, alla corte di Luigi XI che, gravemente ammalato, chiese a papa Sisto IV di far giungere l’anacoreta calabrese al suo capezzale.

Francesco restò in Francia per 25 anni, fondò due nuovi ordini ed eresse il monastero dell’Ordine dei Minimi a Plessis-les-Tours, dove serenamente si spense il 2 Aprile 1507.

Fu proclamato santo da Papa Leone X il 4 maggio 1519 Papa Leone X.

Il 13 aprile 1562, degli ugonotti profanarono la sua tomba, trovando il corpo del santo intatto e dandolo alle fiamme.

Michela De Minico