6 Aprile 2016: si festeggia San Pietro da Verona

Il 6 Aprile la Chiesa Cattolica venera San Pietro da Verona, sacerdote e martire.

Nato a Verona nel 1205 circa, Pietro Rosini era figlio di genitori eretici manichei.

All’età di sette anni suo padre lo inviò a studiare presso una scuola cattolica.

Proseguì gli studi all’Università di Bologna, che ben presto abbandonò per entrare nell’ordine dei frati Predicatori, guidati da Domenico di Guzmán, poi divenuto santo.

Quand’era ancora un novizio si ammalò gravemente ma, per divina intercessione, guarì e poté riprendere gli studi ottenendo la cattedra di Sacra Scrittura e teologia nel suo convento.

Divenuto sacerdote, nell’Italia Settentrionale predicò contro il Manicheismo, operando numerose conversioni; papa Innocenzo IV infatti, nel 1251, lo nominò inquisitore per le città di Milano e Como.

Fu accusato di essersi intrattenuto, nella sua cella, con alcune donne, cosicché il superiore del convento lo esiliò a Jesi, impedendogli di predicare.

Intanto i capi delle sette delle città di Milano, Bergamo, Lodi e Pavia si preparavano a tendergli un agguato.

Correva l’anno 1252 quando, nella foresta di Seveso, Carino Pietro da Balsamo, lo uccise spaccandogli la testa con un falcastro.

Il suo corpo fu trasportato a Milano e sepolto nel cimitero dei Martiri, vicino al convento di Sant’ Eustorgio.

Fu canonizzato da papa Innocenzo IV il 24 marzo 1253.

Michela De Minico