La gomitata di Kroos a Vieirinha era da espulsione?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:19

vieiLa partita di ieri in Champions contro il Wolfsburg ha tolto le poche certezze che il ‘clasico’ aveva regalato alla squadra di Zinedine Zidane, il Real Madrid è caduto contro una squadra ben organizzata e ricca di giovani talenti ma che non può competere, in teoria, con la rosa galattica del Madrid. Una delle chiavi della sconfitta dei blancos di ieri sera è sicuramente il nervosismo dei giocatori in campo, già durante la partita vinta in rimonta contro il Barcellona i giocatori del Real avevano mostrato un eccessiva aggressività al punto che il capitano Sergio Ramos ( alla fine espulso) è stato graziato almeno tre volte per interventi che oltrepassavano il limite della legalità già nel primo tempo, solo il poco polso dell’arbitro aveva permesso ai blancos di non rimanere in dieci già nel primo tempo condizionando l’incontro.

La vittoria contro gli odiati rivali però non ha messo serenità allo spogliatoio, la squadra è sembrata poco lucida e parecchio nervosa come dimostra lo scontro tra Tony Koos e Vieirinha, dove, il nazionale tedesco, infastidito dalla pressione asfissiante del portoghese, si è liberato dalla marcatura rifilando all’esterno difensivo una violenta gomitata in pieno volto che ha fatto saltare un dente all’arcigno marcatore. Un episodio da prova tv che potrebbe aggiungere alla pesante sconfitta anche una squalifica per l’ordinatore del gioco madrilista, la società tedesca proverà in questi giorni a ricorrere alla prova tv per ottenere la squalifica di Kroos, difficilmente però riusciranno ad ottenere giustizia, visto che l’arbitro si trovava vicino ed ha giudicato, secondo il suo parametro, l’intervento non sanzionabile .

Fabio Scapellato

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!