Federer sostiene la voglia di giocare di Totti

roger-federer-img10267_668Roger Federer, campione di tennis intramontabile, è impegnato in questi giorni a Montecarlo, la sua carriera è stata ricca di successi, ma, negli ultimi anni, la sua stella si è affievolita in favore prima di Rafa Nadal e poi di Novak Djokovic ma la sua voglia di continuare a competere e rimasta la stessa di quando dominava la classifica ATP sommando record su record. Proprio questa sua voglia lo accomuna ad alcuni campioni di casa nostra che nonostante la flessione continuano a voler competere perché si sentono ancora in grado di fare la differenza nei rispettivi sport. A fare il parallelo è lo stesso fuoriclasse svizzero, Federer si paragona a Francesco Totti e Valentino Rossi, perché, come loro due, non ha alcuna intenzione di smettere e si paragona ad una specie in via d’estinzione: “Noi Siamo come i Panda, apparteniamo ad una diversa specie, una specie in via d’estinzione. Io Valentino e Francesco incarniamo i nostri sport. Quello che hanno fatto loro nel calcio e nel motociclismo no ha eguali, sono icone, esempi, storia contemporanea. Nessuno può dirci quando smettere è una decisione totalmente intima e personale”.

Il campione di tennis ha poi aggiunto di essere un grande amico di Francesco, che lo appoggia totalmente nella sua scelta di continuare a giocare e che lo stima anche come persona perché, ogni volta che è andato a Roma, lo ha sempre trattato con rispetto. Lo stesso discorso lo ha fatto su Valentino Rossi con il quale (forse) ha meno confidenza ma che reputa un grandissimo campione e di cui condivide la sua scelta di rinnovo con la Yamaha per altri due anni, dato che, visto com’è andata la passata stagione le motivazioni per far ricredere tutti sono sicuramente aumentate e questo gli consentirà do fare altre grandi stagioni.

Fabio Scapellato