Milano: molesta minorenne in ospedale. La polizia sospetta altri casi

Molestava pazienti in cura presso l’ospedale ed oggi la polizia chiede ufficialmente a chiunque possa essere stato vittima di quest’uomo di denunciare. E’ quanto sta accadendo al Niguarda di Milano dove un 45enne è stato 416_lmd80-00416_01arrestato oggi con l’accusa di aver aggredito sessualmente una ragazzina di 16 anni mentre questa era in cura nella struttura per dei gravi disturbi alimentari.

I fatti si svolgono il 3 febbraio scorso quando l’adolescente entra in clinica in regime di day hospital. Li viene seguita fin nel reparto da un uomo che, appena la giovane va in bagno, ne approfitta per raggiungerla e molestarla. Fortunatamente la 16enne è riuscita a divincolarsi e a correre via urlando e chiamando le infermiere. A quel punto l’uomo ha tentato di raggiungerla, forse nel tentativo di farla smettere di gridare, ma ha poi preferito darsi alla fuga. Quando gli agenti hanno visionato i filmati, però, un investigatore ha riconosciuto il volto dell’aggressore: era lo stesso uomo che aveva arrestato nel 2002 per un reato simile. Vittima fu, allora, una paziente psichiatrica di 18 anni e per quel reato l’uomo fu condannato a 4 anni e 3 mesi di reclusione.

Avendo ormai capito chi era il responsabile di questo nuovo episodio gli agenti lo hanno contattato inscenando un falso appuntamento al bar con una collega. Incapace di resistere alla tentazione l’uomo- di Somaglia, nel lodigiano- si è quindi presentato al bancone dove è stato arrestato per la seconda volta.

Giuseppe Caretta