Brocchi al posto di Mihajlovic: i tifosi del Milan s’infuriano

10-06-15 FINAL EIGHT PRIMAVERA 14-15/TORINO-MILAN CRISTIAN BROCCHI

Non è bastata una prestazione volitiva e grintosa contro la Juventus per salvare la panchina a Sinisa Mihajlovic, il tecnico serbo non è mai piaciuto al “presidentissimo” rossonero che, ieri sera, dopo una cena ad Arcore con Brocchi lo ha promosso dalla primavera alla prima squadra. L’allontanamento del tecnico serbo si vociferava già a dicembre, ma una serie di risultati utili consecutivi e la qualificazione fortunosa alla finale di Coppa Italia ne avevano ritardato l’esecuzione, tuttavia, tramite i media il presidente del Milan aveva più volte criticato l’operato di Mihajlovic reo, secondo il suo avviso, di far giocare il Milan come una provinciale. Nonostante l’ultimo pessimo mese del Milan, in molti erano, ormai, convinti che il futuro dell’allenatore del diavolo dipendesse dalla finale di Maggio o che comunque, mancando solamente sei giornate, avrebbe quantomeno completato la stagione, invece la sconfitta con la Juventus non è andata giù alla dirigenza e le ultime sei giornate vedranno Christian Brocchi come traghettatore.

In queste ore Christian Brocchi si sta accingendo ad effettuare il primo allenamento con la squadra e questa sera dovrebbe essere presentato alla stampa. La decisione di Berlusconi, però, non è piaciuta ai tifosi, convinti che il problema della squadra non fosse l’allenatore bensì la rosa stessa ritenuta non all’altezza degli obbiettivi stagionali. L’ira dei tifosi rossoneri si è così scatenata su Facebook dove hanno accusato la dirigenza di essere poco seria e non in grado di mantenere alto il nome del Milan, d’altronde in questi ultimi quattro anni la squadra non è mai stata competitiva ed invece di investimenti sul mercato sono stati cambiati cinque allenatori, spezzando, così, anche il barlume di speranza su di una progettualità che l’acquisto di alcuni giovani italiani aveva fatto presumere( e che la dirigenza millantava). A questa confusione dirigenziale si deve aggiungere il tentativo fallito di cedere la società ad investitori esteri il che spinge a pensare ad una vera e propria perdita d’interesse e confusione da parte di Berlusconi stesso, disinteressato a nuovi investimenti ed incapace di trovare degni successori.

Insomma la situazione non è chiara ed i tifosi sono stanchi della pessima gestione degli ultimi anni e per questo motivo si schierano apertamente con Mihajlovic:”Siete allo sbando, state distruggendo tutta la passione che questi poveri tifosi cercano di mantenere di partita in partita. Dirigenza indegna e ridicola”, oppure ironizzano sul continuo lancio di allenatori solo per il loro passato rossonero:”Seedorf, Inzaghi, Brocchi. Già pronti Shevchenko e Dida”. Una situazione allo sbando a cui la dirigenza rossonera deve porre rimedio se non vuole perdere il sostegno dei propri tifosi, voi cosa ne pensate?

Fabio Scapellato