Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Funerali Casaleggio, militanti:“Onestà!” Grillo: “Uno come lui ogni 100 anni”

CONDIVIDI

I funerali di Gianroberto Casaleggio si sono svolti oggi, nella basilica di Santa Maria delle Grazie, in una cerimonia caratterizzata da un profilo compassato e dignitoso.

Italy Casaleggio FuneralAll’esterno della chiesa, dove centinaia di militanti hanno riempito la piazza antistante il sagrato, la commozione ha raggiunto il suo acme quando il feretro, passando tra la folla, è stato accompagnato da un lungo applauso e dall’intonazione di uno degli slogan più famosi dei 5 Stelle: “Onestà, Onestà”. Poi una bandiera del Movimento, uno striscione sbucato fuori da chissà dove: “Realizzeremo noi il tuo sogno”.

Impresse in questa giornata, impresse nella memoria dei presenti, c’è tutto il dolore di chi ha intrapreso un cammino politico, e come sempre umano, e che oggi si trova a confrontarsi con una perdita difficilmente colmabile. Casaleggio era un punto di riferimento di primissimo piano per tutta la compagine pente stellata.

#GrazieRoberto è il titolo del post pubblicato oggi da Grillo sul suo blog: “Giù il cappello, signori. Rendete omaggio- ha scritto il comico genovese – Di uomini così ne campano uno ogni cento anni. E chi, come me, ha avuto la fortuna di conoscerlo di persona si senta un privilegiato. Grazie Gianroberto, grazie di tutto. Quello che ci hai lasciato lo metteremo a frutto e, come ci hai insegnato tu, non molleremo! Perché è difficile vincere con chi non si arrende mai”.

Fra i presenti alla cerimonia, officiata da padre Marco Salvioli e interdetta alla stampa, il direttorio dei 5 Stelle al completo: Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio, Roberto Fico, Carla Ruocco, Carlo Sibilia. Molto commosso, ovviamente, il figlio Davide, che durante la funzione lo ha ricordato con affetto: “era un audace- ha detto – aveva l’audacia di vedere il futuro prima degli altri e di crederci. Era soprattutto un gran lavoratore, nessun giorno era veramente un giorno di vacanza. Fino a quando ha potuto camminare ha voluto andare in ufficio tutti i giorni, non si stancava mai”.

Presenti anche Emanuele Fiano e Lorenzo Guerini del Pd, accolti al loro arrivo da una bordata di fischi. Nessun’altra personalità politica nota o personaggi di spicco erano fra i presenti o fra coloro che hanno inviato una corona di fiori.

Giuseppe Caretta