Muore una 18enne, investita fuori dall’ospedale dov’era in cura per aver tentato un suicidio

Mara-Nunes-2_2801726aLa diciottenne Mara Leticia Nunes, originaria delle Channels Island e residente a Dover (uk) è morta oggi dopo essere stata investita da un auto. La ragazza, al momento in cui è stata investita, era  stata appena  rilasciata dall’ospedale dopo essere stata in cura psichiatrica per diversi mesi:  negli ultimi sette mesi, infatti, Mara aveva tentato il suicidio per overdose in due diverse occasioni, la prima a settembre dello scorso anno e la seconda i primi di gennaio.

La ragazza viveva un momento difficile, ma, dopo aver effettuato un periodo di cura, era stata considerata un soggetto non a rischio e di conseguenza era stata rilasciata dall’istituto dove svolgeva la terapia allo scopo di completare la riabilitazione nella società. Chiaramente il fatto che la ragazza sia stata investita subito dopo il suo rilascio fa supporre che la diagnosi fosse errata, un dubbio che rimane anche al coroner incaricato di investigare sulla causa della sua morte: ” Aveva cercato il suicidio per due volte, e poi è stata investita proprio il giorno del suo rilascio. In questo momento non posso dire che abbia deciso di togliersi la vita perché non lo so…”

La complessità della vicenda personale di Mara ha richiesto l’apertura di un inchiesta; a tal fine i messaggi tra lei ed il suo medico di supporto sono stati resi pubblici per cercare di capire se ci sia stata negligenza nel giudizio, anche perché, sia i suoi stati su Facebook, che i  pareri dei suoi amici rivelano una personalità disturbata in forte stato di depressione, soltanto nei prossimi mesi si riuscirà a capire qualcosa di più sulla triste vicenda di una ragazza aggravata da un’esistenza difficile ma troppo giovane per rinunciare a lottare.

Fabio Scapellato