Previsioni meteo: ponte della Liberazione a rischio piogge. Torna il freddo

Poco rassicuranti le previsioni del tempo per i prossimi giorni. Il lungo week end che sta per aprirsi sarà infatti
caratterizzato da rovesci e precipitazioni, con bruschi cali delle temperature da Nord a Sud. E’ una recessione del bel tempo, insomma, che guasta i programmi dei 7,4 milioni di italiani pronti a muoversi per il fine settimana cui cielo-nuvoloso-a19568291seguirà la festa del 25 aprile ma che, sicuramente, è una manna dal cielo per le coltivazioni.

Le perturbazioni arriveranno in un primo momento dall’Atlantico e, fra sabato e domenica, saranno sorrette dalla bassa pressione nord europea che, entrando nel Mediterraneo, innescherà il ciclone. Forti i venti dai quadranti occidentali, con mari molto mossi lungo la fascia ligure e del Tirreno settentrionale. Non va meglio al sud, però, dove il canale di Sardegna e lo stretto di Sicilia saranno anch’essi molto agitati. Previsti cali delle temperature fino a 10 gradi un po’ ovunque.

Nel Nord Italia, già da ieri, si è assistito ad un peggioramento delle condizioni meteo, con l’Emilia Romagna, la Toscana, la Liguria e la Sardegna interessate da cieli grigi e leggere precipitazioni. Ma nel fine settimana, col peggiorare del tempo, si avranno vere e proprie piogge a carattere temporalesco su gran parte della Toscana, del Lazio, della Campania, dell’Umbria e della Calabria tirrenica. Mentre il 25 aprile ci sarà un miglioramento al Nord e schiarite qua e la in alcune zone del Centro, il sud continuerà ad essere interessato dalle piogge almeno fino a martedì o mercoledì quando, si spera, la primavera dovrebbe ritornare a scaldare il Paese.

Giuseppe Caretta