Home Notizie di Calcio e Calciatori

Bayern Monaco: i media tedeschi si scagliano contro Guardiola dopo la sconfitta in Champions

CONDIVIDI

pep-guardiola-thomas-muller-fc-bayern-munchen-04212015_fs0dkugjc5t01f4f72zwyw8axDopo la sconfitta di ieri sera in Champions contro l’Atletico Madrid, Pep Guardiola è finito nuovamente nell’occhio del ciclone. Il tecnico catalano è stato ingaggiato dai bavaresi per vincere la massima competizione europea, possibilmente insieme al campionato ed alla coppa nazionale, ma fino ad ora l’obbiettivo è sempre sfuggito in semifinale e sempre contro una squadra spagnola (il primo anno contro il Real Madrid e lo scorso anno contro il Barcellona). In realtà sin dal primo anno e dalle prime difficoltà il tecnico del Bayern Monaco è sempre stato criticato per uno stile di gioco che non piace molto in Germania perché considerato troppo effimero e poco utile al raggiungimento degli obbiettivi, in più, Guardiola si è dovuto sempre confrontare con il suo predecessore Heynckess, capace di vincere tutto l’anno prima del suo arrivo.

I media tedeschi sono convinti che gli insuccessi dei bavaresi siano causati dall’incompetenza tecnica del catalano: il primo anno, dunque, le critiche riguardavano proprio lo stile di gioco, cosa che ha costretto il demiurgo del tiki-taka a modificare  il proprio credo per adattarlo al pubblico tedesco, il secondo anno, sempre secondo la stampa tedesca, Guardiola ha sbagliato a schierare la difesa a tre contro il tridente del Barcellona, mentre quest’anno il capo d’accusa è stata l’esclusione di Thomas Müller  dalla formazione titolare. L’attaccante tedesco è considerato fondamentale per le geometrie offensive dei bavaresi, inoltre, dati alla mano, risulta decisivo solo quando parte dal primo minuto ( dal 2013 ad oggi ,nelle 30 partite in cui Müller è partito dalla panchina non è mai risultato decisivo ed ha segnato solo 3 reti).

Il sito ‘Kicker’ ha persino lanciato un sondaggio per chiedere ai tifosi se, analizzando gli ultimi tre anni, non sia stata una scelta sbagliata affidare la panchina a Guardiola. Secondo il quotidiano tedesco, la scelta di formazione non è stata presa bene da nessuno, per questo sull’intestazione del sondaggio si legge: “Sono rimasti sorpresi tifosi come addetti ai lavori: far fuori Müller in gare così sembra impossibile, ma Pep lo ha fatto lo stesso”. Dello stesso avviso sono anche Hitzfeld e Boris Becker che si sono detti increduli della scelta di lasciare in panchina l’attaccante della nazionale tedesca, ma il calciatore, nonostante la delusione, minimizza l’accaduto: “Non sono contento. Ma se si vuole essere vincenti come squadra non bisogna lasciare spazio alla delusione personale”. Pep Guardiola, intervistato a fine gara, ha giustificato la scelta dicendo che voleva basare la manovra offensiva su due esterni a piedi invertiti ma che questa scelta non ha portato i risultati sperati, adesso, il catalano ha tempo una settimana per evitare di essere etichettato come perdente di successo.

Fabio Scapellato