Università di Siena, sviluppata molecola capace di bloccare qualunque virus

virusH1N1Enormi passi avanti verso la sconfitta delle malattie di origine virale che ad oggi mietono annualmente milioni di vittime: grazie ad uno studio del dipartimento di Biotecnologie, chimica e farmacia dell’Università di Siena in collaborazione con l’Istituto di Genetica Molecolare del Cnr di Pavia è stato sviluppata una molecola che consente di bloccare la proliferazione dei virus. A differenza dei farmaci attuali che vanno a colpire i classici componenti virali, questa molecola inibisce una proteina (la RNA elicasi DDX3) usata dai virus per replicarsi all’interno delle cellule dell’uomo.

Si tratta di una vera e propria rivoluzione, in ambito medico. A detta dei responsabili della ricerca, sarebbe possibile così bloccare “non solo il virus HIV, ma anche virus caratterizzati da morfologia e meccanismi di replicazione differenti, come quello dell’Epatite C (HCV), della febbre Dengue (DENV), e quello del Nilo Occidentale (WNV), della stessa famiglia del virus Zika”.

Le analisi effettuate sui ratti, inoltre, non hanno evidenziato effetti collaterali. L’obiettivo è adesso quello di realizzare una terapia antivirale. Ma siamo comunque dinnanzi ad una possibile svolta epocale, come sottolineato dal Professor Botta dell’Università di Siena: “l potenziale di questi composti è enorme e potrebbe trovare applicazione nel trattamento dei pazienti immunodepressi che spesso sono soggetti ad altre infezioni virali, come nel caso dei pazienti HIV/HCV, ma anche contro i virus emergenti”.