Arrestato Galvez, il narcotrafficante considerato “El Chapo” del Perù

L’hanno fermato a Medellin, in Colombia. Lui è Gerson Galvez, il capo della banda del Barrio King, il narcotrafficante più ricercato del Perù. Galvez è noto col soprannome di Caracol, “lumaca”. L’hanno trovato in un centro commerciale di Medellin ed è stato trasferito a Lima dalle autorità.

gersonIl boss è stato quindi estradato e consegnato all’aeroporto El Dorado di Bogotà alle autorità peruviane da quelle colombiane, e quindi è stato scorttato con agenti armati. Caricato su un aereo militare, è stato portato nella Direzione Nazionale, come sottolineato da Jose Luis Perez Guadalupe.

La banda di Galvez era coinvolta in estorsioni e avrebbe anche ordinato un agguato nei confronti di Gerald Oropeza, imprenditore nel mirino degli inquirenti per traffico di droga e riciclaggio.
Il leader dei narcos che controllano i porti peruviani era considerato una sorta di “El Chapo” del Perù. Su di lui pendono accuse molto pesanti: l’uomo è stato accusato di centinaia di omicidi.

L’arresto è stato il risultato di “un paziente e faticoso lavoro della polizia nazionale” che ha collaborato coi paesi vicini per pedinare attraverso il sudamerica il pericoloso narcotrafficante peruviano. Perez Guadalupe ha chiamato il ministro della Difesa per congratularsi dell’arresto. “Un colpo ben assestato contro la criminalità transnazionale”.
Secondo gli inquirenti il narcotrafficante si trovava a Medellin per contattare altri cartelli della droga.