JJ Abrams colpisce ancora: 10 Cloverfield lane è un successo

10Lo scorso fine settimana è uscito nelle sale cinematografiche italiane la nuova creatura di JJ Abrams (regista di Star Wars e sceneggiatore di Lost), 10 Cloverfield lane. Il titolo del film richiama un altra opera del regista e produttore statunitense, Cloverfield, un originalissimo film d’azione fantascientifico che spostava l’attenzione dello spettatore sull’esperienza dei protagonisti grazie all’utilizzo di una visuale in prima persona sullo stile di The Blair Witch Project. Il nuovo progetto di Abrams, però, sembra avere solo il nome in comune con quel film che nel 2008 è stato campione d’incassi (conoscendo il regista però si può benissimo immaginare un qualche collegamento), in questo caso, infatti, ci troviamo di fronte ad un thriller classico basato sull’adrenalina e sull’angoscia elementi, questi, che nel corso della pellicola arrivano a toccare un culmine seguendo il più classico dei canovacci.

Persino la trama non si discosta dai classici di genere: una ragazza si risveglia in un bunker ammanettata senza avere coscienza di come vi sia finita dentro, sia la protagonista che gli spettatori sono portati a pensare che sia stata rapita, dunque, tutto il film si basa sui tentativi di fuga della ragazza. Insieme a lei ci sono due uomini, uno dei quali è il presunto carceriere, proprio l’interazione tra i tre personaggi regge l’intera storia, la bravura dei tre attori permette, a chi guarda, di vivere una storia claustrofobica con insospettabile leggerezza annullando l’assenza di un vero e proprio svolgimento dell’azione. Sia il pubblico che la critica hanno accolto il film favorevolmente, insomma, si tratta di una pellicola tecnicamente eccelsa girata da un regista emergente, Dan Trachtenberg, assolutamente consigliata per chi ama i film ad alta tensione.

Fabio Scapellato