Milano: sciopero selvaggio dei tassisti. Corse ferme e disagi

Un’agitazione improvvisa dei tassisti, non annunciata né concordata con i rappresentanti di categoria, sta svolgendosi in  queste ore per le strade di Milano.

667031 XCRO, FILA, CODA DI TASSISTI ALLA FERMATA DEI TAXIDiverse centinaia gli autisti che hanno incrociato le braccia, tanto che il centralino 4040 ha dovuto redarguire i clienti che “a causa dell’agitazione dei tassisti, il servizio potrebbe non essere garantito”. In piazza Duca d’Aosta, dove si è ritrovata la gran parte dei manifestanti, i taxi hanno smesso di far salire a bordo i passeggeri, eccezion fatta per donne incinte, anziani e disabili.

Inutile il tentativo di placare gli animi da parte del Comune. L’assessore alla sicurezza ha infatti riferito: “Alcuni tassisti stanno protestando su una circolare interpretativa del ministero sostenendo che blocca le sanzioni che la polizia locale fa a Uberpop”. Non è vero, continua, “polizia locale e Comune stanno continuando a sanzionare Uberpop perché il Tribunale ci ha dato ragione con diverse sentenze, e quindi procediamo”.

Le prime avvisaglie di protesta si erano già avute nella notte quando, su alcune pagine Facebook, aveva iniziato a parlarsi di questa presunta “circolare Alfano” che avrebbe sospeso temporaneamente le sanzioni al servizio Uberpop. Ma si credeva che l’allarme fosse rientrato. Poi, intorno alle 8 di stamattina i primi blocchi a Linate, in Piazza Affari e davanti alla Stazione Centrale.

Giuseppe Caretta