Gas esilarante in sala parto a Brescia, facilita la nascita

Il gas esilarante potrebbe aiutare a nascere i bambini, potrebbe favorire un parto più semplice e meno doloroso. Per questo l’Istituto Clinico Città di Brescia, reparto Ostetricia e Ginecologia, introdurrebbe l’utilizzo del gas per aiutare la madre al momento del parto, che, come ricordano gli operatori dell’ospedale, “è una grande gioia per la mamma ma allo stesso tempo è visto, dalla maggior parte delle donne, con ansia e timore”.

partoCerto, il dolore del parto non è indifferente, almeno nella maggior parte dei casi. Il gas esilarante, composto di protossido di azoto, è incolore e dolciastro, e può avere effetti antidolorifici. In realtà questo esperimento è già stato fatto negli Stati Uniti di America e in altri ospedali d’Italia, e può essere somministrato su richiesta della donna, ma la sua erogazione può essere anche interrotta in maniera autonoma dalla partoriente che quindi può regolare lo strumento a piacimento.

Gli esperti rassicurano che il gas esilarante è del tutto sicuro, sia per la madre che per il bambino, e che non presenta alcun tipo di effetto collaterale per cui può essere usato per tutto il travaglio senza problemi; così che la donna possa godersi il momento con meno ansia e anche il bimbo possa soffrire meno.