Darlington, Inghilterra: due poliziotti vengono ripresi mentre maltrattano un sospetto

cops-6_2845883aSiamo abituati a vedere scene di violenza da parte della polizia provenienti dagli USA, ma come dimostra questo video amatoriale il fenomeno non si limita agli stati americani. Questa volta, infatti, le immagini provengono da Darlington una cittadina inglese nella provincia di Durham e riprendono due poliziotti che prima spintonano e poi gettano atterra un uomo sospettato di taccheggio.

Nel filmato, ripreso dall’interno di una macchina, si vedono i due agenti che si confrontano con il presunto ladro arrivando presto ad una colluttazione che vede il malcapitato finire a terra in preda a convulsioni a causa del taser. All’inizio del video si sente distintamente la voce di un uomo che dice: ” Qui a Darlington puoi vedere un uomo sospetto di taccheggio colpito da un taser“. In seguito l’inquadratura viene ingrandita per riprendere da vicino i due poliziotti, questi, stanno spingendo l’uomo verso il muro; a questo punto il taccheggiatore si muove in avanti per cercare di discutere la questione con uno dei due ufficiali, mentre l’altro mette la mano in tasca ed esce un taser. Il sospettato ed il poliziotto discuto animatamente, il suo collega, allora, decide di intervenire e colpisce l’uomo con il taser, quindi, il primo poliziotto lo afferra, lo prende a calci e lo butta a terra.

Con l’uomo a terra in preda alle convulsioni il poliziotto che lo aveva precedentemente colpito gli sale addosso per ammanettarlo, il cameraman, allora, decide di scendere dalla macchina per assicurarsi delle condizioni del sospetto, ma, quando arriva vicino alla scena, i due ufficiali hanno già rialzato l’uomo e posato il taser. L’arresto è avvenuto domenica scorsa ed il video è apparso in rete dopo qualche giorno, le scene brutali hanno sollevato un polverone sul trattamento ricevuto dal presunto ladro ma la polizia di Darlington è intervenuta sulla questione affermando che gli agenti hanno utilizzato le misure necessarie per effettuare l’arresto di un sospetto taccheggiatore, data la situazione, però, vien da chiedersi fin dove possa essere spinto il limite tra un arresto con le giuste modalità ed un abuso di potere.

Fabio Scapellato