Iraq, le immagini choc della città di Ramadi distrutta

Dall’Iraq arrivano delle immagini devastanti che parlano di guerra e di distruzione. La città di Ramadi è ridotta ad un cumulo di macerie. La città non esiste più: ci sono solo macerie fumanti, scheletri di edifici, pezzi di ferro, fumo che sale. Un’intera città spazzata via dalla furia della guerra.

ramadiLa città ha subito lo scontro fra le forze dell’Isis e quelle USA. La città è stata conquistata dalle forze dello Stato Islamico nel maggio di 2015, e a gennaio 2016 è stata ripresa dall’esercito iracheno. Dopo mesi di combattimenti, però, Ramadi ora è del tutto distrutta. Le foto choc sono prese dai satelliti, che mostrano distese grige di cemento, crateri dove una volta c’erano case e scuole. I bombardamenti delle forze statunitensi si sono prolungate per mesi, accanto a quelli iracheni, allo scopo di stanare i terroristi dell’Isis che si erano rifugiati nella città.

Ramadi era una città di un milione di anime, la maggior parte della popolazione è fuggita prima dell’arrivo dell’Isis o durante i bombardamenti. Si calcola però che almeno ottocento persone, civili, siano morte sotto i raid o per mano dell’Isis. Coloro che sono fuggiti, invece, non torneranno più: troverebbero solamente macerie, distruzione e desolazione totale, e le loro case distrutte.

ramadi 2