Brasile in Crisi per il voto sull’impeachment Roussef

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:47

Il presidente del senato del Brasile, Calheiros, ha confermato il voto di impeachment contro Dilma Roussef, il presidente del Brasile, che era previsto per questo mercoledì. Si trattava di un voto simbolico, dopo la maggioranza parlamentare schiacciante.

Bras’lia - DF, 08/02/2011. Presidenta Dilma Rousseff durante grava‹o no Pal‡cio da Alvorada. Foto: Roberto Stuckert Filho/PR.
Bras’lia – DF, 08/02/2011. Presidenta Dilma Rousseff durante grava‹o no Pal‡cio da Alvorada. Foto: Roberto Stuckert Filho/PR.

La decisione risulta una vera spaccatura nel Parlamento del Brasile, spaccatura che adesso rischia veramente di mandare il Paese nel Caos. Calheiros ha infatti ignorato la decisione del presidente della Camera che voleva annullare la votazione dei deputati favorevoli all’impeachment della Roussef a causa di “irregolarità” che sarebbero state riscontrate nel corso della votazione stessa, votazione come già detto che aveva ottenuto un risultato davvero schiacciante lo scorso 17 aprile.

La Roussef adesso sta facendo del suo meglio per non perdere la carica di presidenza: ha 180 giorni per costruirsi una difesa in un Paese che ormai non la vuole più. Anche se la Roussef ha parlato di Golpe, la maggioranza parlamentare ha invece dichiarato chiaramente la propria volontà.

Il problema del Brasile è la situazione di crisi economica (il governo della Roussef è accusato di corruzione e di aver favorito una situazione nazionale con crisi di occupazione, dell’economia ed aumento delle tangenti) a meno di 3 mesi dalle Olimpiadi: un quadro davvero sconfortante e che non inspira certo sicurezza.