Sentenza Cassazione per Lucia Annibali, 20 anni all’ex: “Sono una donna nuova”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:28

«È una giornata di svolta, dal passato al futuro, dopo tre anni trascorsi in sospeso. Ora vorrei reinserirmi nella società come una donna normale». Sono queste le parole che Lucia Annibali pronuncia quando viene sentenziato il verdetto della Corte di Cassazione, l’ultimo grado del giudizio, nei confronti dell’ex fidanzato, Luca Varani. L’uomo era un avvocato, proprio come lei, e nel 2013 pagò due albanesi (oggi rintracciati e incarcerati anch’essi) per gettare dell’acido sul viso della fidanzata.

annibaliIeri mattina è arrivata la sentenza della Cassazione, che mette la parola fine (almeno dal punto di vista giudiziale) sulla vicenda, condannando l’uomo per stalking, tentato omicidio, lesioni gravissime a vent’anni di reclusione. L’uomo e gli albanesi avevano proposto ricorsi, tutti rigettati dalla corte, che ha riconosciuto Varani come il mandante della terribile spedizione con l’acido.

Lucia Annibali si è detta soddisfatta dell’esito giudiziario del suo caso: “La giustizia nel mio caso è stata perfetta”. Dedica la sentenza anche a quei giovani che sono stati vittime dell’acido, e che ancora non hanno avuto giustizia. Ma adesso vuole voltare pagina, vuole continuare a vivere. “Sono la donna nuova (…) Lucia e basta, non Lucia la sfregiata” ha detto la donna con quel coraggio e quella determinazione che l’hanno distinta dall’inizio della triste vicenda.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!