Bari: picchiavano alunni di tre anni. In carcere due maestre di scuola materna

Due maestre di scuola elementare sono state arrestate stamattina dagli uomini delle forze dell’ordine per episodi di violenza ai danni dei loro piccoli alunni. Si tratta di una donna di 53 anni e di una di 49, docenti presso la scuola Santo Spirito di Bari.

Foto asilo nido con bimbi
Foto asilo nido con bimbi

Tutti i bambini vittime dei loro maltrattamenti hanno un’età compresa tra i due anni e mezzo e i quattro anni. A far scattare le indagini sono state le denunce di alcuni genitori delle vittime, insospettiti da ecchimosi e strani comportamenti dei bambini. E le intercettazioni ambientali non hanno lascito adito ad ulteriori dubbi. Nel corso di aprile, infatti, in soli quindi giorni di effettiva lezione, gli episodi accertati di violenza sarebbero ben 36: “Schiaffi, colpi sferrati su tutto il corpo, strattonamenti, pedate, calci, forti scossoni sugli arti superiori, accompagnati anche dalla immobilizzazione delle mani e finalizzati a costringere i bambini a stare fermi, trascinamenti lungo il pavimento, colpi inferti dietro la nuca ed in una serie di terribili vessazioni e torture psicologiche, seguite da costanti urla, minacce e gravi ingiurie”, è lo scenario terribile che il pm, Simona Filoni, descrive per giustificare l’ordinanza di arresto.

La Procura, poi, chiarisce che, sebbene “i singoli episodi avevano come vittime designate prevalentemente tre bambini, tutti dell’età di 3 anni, provocavano gravi danni sull’equilibrio psicofisico di tutti i minori appartenenti alla predetta classe, con gravi ripercussioni sulla loro serena crescita”.

Giuseppe Caretta