Coniugi ritrovati morti: figlio in fuga arrestato dopo una sparatoria

igordianaE’ stato necessario un conflitto a fuoco per far terminare la fuga di Igor Diana, 28 anni, figlio di Giuseppe Diana (67 anni) e Luciana Corgiolu (62 anni), barbaramente assassinati nella loro abitazione situata nel paese di Settimo San Pietro, nel cagliaritano.

Il ritrovamento dei corpi dei due coniugi al civico 13 di Via Copernico è stato effettuato dopo la segnalazione da parte di un cognato, che ormai da giorni non aveva notizie dell’anziana coppia.

Giuseppe e Luciana sono stati presi a bastonate e finiti a coltellate. Il figlio adottivo, Igor Diana, è ora all’ospedale di Iglesias per le ferite riportate nella sparatoria: il 28enne è indagato per duplice omicidio ed è stato già sentito nella notte dal magistrato che coordina le indagini, Daniele Caria.

Il giovane, di origine russa come il fratello 24enne, aveva fatto perdere le sue tracce fuggendo dal paese con il fuoristrada del padre e una pistola. Le forze dell’ordine hanno dapprima rintracciato e informato il fratello, che lavora a Roma, e successivamente hanno avviato una vera e propria caccia all’uomo, culminata con il conflitto a fuoco e l’arresto di Igor Diana.

Il pick-up dell’uomo è stato infatti intercettato sulla statale 293, nel comune di Nexus: Diana avrebbe anche cercato di fuggire a piedi, prima di rimanere ferito nella sparatoria.

Stando alle voci trapelate, pare che il 28enne presenti un profilo psicologico “problematico” e fosse incline a episodi di violenza.