Manchester, annullata la partita a causa di un pacco sospetto

Old-Trafford-evacuationDopo gli attacchi dei mesi scorsi a Bruxelles l’allarme terrorismo è ancora alto, la minaccia di un nuovo attacco con l’imminente inizio degli Europei di Francia si fa via via più consistente e le misure di sicurezza intorno agli eventi sportivi è ai massimi livelli storici.

In questa atmosfera di paura basta un pacco sospetto a creare disagio, questo è quello che è successo oggi pomeriggio a Manchester, dove, l’ultima partita di Premier League dei ‘Red Devils‘ contro il Bournemouth è stata rinviata a causa di un presunto pacco bomba. Prima dell’inizio dell’incontro, gli Steward del settore dedicato a Sir Alex Ferguson si sono accorti di un pacco sospetto, per evitare eventuali complicazioni, hanno svuotato la tribuna facendo defluire in maniera ordinata i tifosi che occupavano i 20 mila posti a sedere di quel settore mentre gli altri Steward si occupavano di mantenere la calma negli altri settori dello stadio, dove, alcuni tifosi, allarmati dall’improvvisa evacuazione, avrebbero potuto creare confusione nel tentativo di abbandonare l’impianto.

La sicurezza dell’Old Trafford, durante le operazioni di evacuazione, ha allertato la polizia che prontamente si è recata allo stadio con l’unità cinofila e gli esperti artificieri. Dopo l’arrivo della polizia, il Manchester United, per consentire un controllo accurato alle forze dell’ordine, ha comunicato ai tifosi che si stava effettuato un controllo degli spalti per un codice rosso e che la partita sarebbe stata annullata per ragioni di sicurezza invitandoli a lasciare lo stadio in maniera ordinata. Non ci sono ancora comunicazioni ufficiali che informino del contenuto del pacco sospetto.

Fabio Scapellato