Colombia, sequestro da record di 8 tonnellate di cocaina

Sequestro record in Colombia, dove la polizia ha ritrovato delle ingenti quantità di sostanza stupefacente e le ha sequestrate. La polizia Colombiana ha compiuto quello che è stato chiamato come il più grande sequestro di droga sul territorio nella storia della Colombia, come ha riferito anche la BBC sul suo sito.
Le otto tonnellate di cocaina si trovavano celate all’interno di una piantagione di banana nella costiera di Turbo, nella zona nord-occidentale della nazione.

La polizia sostiene che la cocaina appartenesse al clan di narcotrafficanti di Usuga. Fino ad ora sono state arrestate tre persone nel corso dell’operazione, altre tre invece sono riuscite a sfuggire dalla polizia.
Le autorità si sono congratulate all’unanimità con i poliziotti. Il ministro della difesa Villegas ha sostenuto che si è trattato del “più grande sequestro di cocaina sul territorio, sebbene ci siano stati sequestri leggermente superiori in mare”. Il presidente colombiano, Juan Manuel Santos, si è congratulato con la polizia.

Dalle prime indiscrezioni sul super sequestro risulta che una tonnellata e mezzo di sostanza stupefacente fosse già pronta ed impacchettata per essere esportata all’estero.
L’azione celere della polizia ha impedito che ciò avvenisse. Si tratta di un duro colpo per i clan locali, dato il valore della droga sequestrata.