Il doodle del giorno: è festa nazionale in Norvegia

doodleGli scolari di ogni ordine e grado sfileranno oggi per le strade delle loro città. Dove? In Norvegia dove si festeggia il Giorno della Costituzione. L’evento, che è da sempre seguito e organizzato con grande partecipazione di grandi e piccini, ha attirato anche l’attenzione di Google. Che ha voluto dedicargli il doodle del giorno, cogliendo l’occasione per rendere omaggio a questo Paese del Nord Europa segnato – come tutti gli altri – da una storia importante. Che merita di essere ricordata e diffusa, anche per mezzo del noto motore di ricerca.

La festa – che i norvegesi indicano spesso con la semplice dicitura “syttende mai” che significa 17 maggio – celebra la firma della Costituzione avvenuta il 17 maggio del 1814 nello storico edificio di Eidsvoll (raffigurato nel doodle). Un evento importantissimo, che suggella, di fatto, l’avvio dell’indipendenza nazionale. Ma non solo: nel corso degli anni (dal 1905), il Giorno della Costituzione si è caricato anche di un altro significato diventando la festa dedicata alla famiglia reale. E l’occasione, per tutti i norvegesi, per concedersi un giorno di svago e di sospensione dallo studio o dal lavoro, in nome dell’orgoglio nazionale. Al centro delle celebrazioni – che non hanno nulla di militare – ci sono le parate organizzate dalle scuole.

Bambini e ragazzi norvegesi attraverso le strade principali delle città (con bandiere e striscioni in mano e intonando canti tradizionali) soffermandosi presso i monumenti commemorativi più importanti, ma anche presso le case di riposo che ospitano anziani che hanno assistito (e a volte partecipato direttamente) al compiersi della storia nazionale. La parata più grande si svolge nella Capitale, Oslo: a parteciparvi sono, ogni anno, più di 100 scuole (con le loro rispettive bande musicali) che sfilano festanti fino a raggiungere il Palazzo Reale. Dove trovano a salutarli – dal balcone principale della residenza – i membri della famiglia reale. E alla fine di tutto? Quando i cortei si sciolgono, i giovani e giovanissimi norvegesi vengono “premiati” con gelati, caramelle e dolci di ogni tipo. E coinvolti in giochi e spettacoli di intrattenimento a cui partecipano, con piacere, anche i più grandi.

Maria Saporito