Droga, armi e denaro: il video gangsta con Benzema

Karim-Benzema-735x400Karim Benzema, centravanti della nazionale francese e del Real Madrid, ha partecipato all’ultimo videoclip del rapper francese Booba (il video riguarda l’ultimo singolo Walabok), nonostante la partecipazione del calciatore sia un cameo di pochi secondi, il contesto in cui appare ha generato non poche polemiche: nel video di Booba come da tradizione in quasi tutti i video di Hip Hop il contesto è quello dei bassifondi, della malavita, della droga e delle armi dove i protagonisti del video fanno sfoggio della loro potenza e della loro pericolosità in questo contesto malato. Un esercizio di stile nel mondo rap che non differisce nemmeno nelle banlieue francesi ma che veicola un messaggio di sprezzo per le regole e le leggi in cui simbolicamente si mette anche Benzema.

Chiaramente si tratta di un omaggio che l’attaccante del Real ha voluto fare ai luoghi in cui è cresciuto ed agli amici di una vita, ma sono proprio le compagnie che il francese frequenta ha generare polemica, sopratutto, dopo l’affare Valbuena che gli è costato la convocazione per gli Europei in casa ed un’accusa per associazione a delinquere tesa all’estorsione. Queste relazioni pericolose possono diventare un problema per il proseguo della sua carriera, almeno così la pensa il presidente della federazione francese che nel mese di dicembre aveva commentato la vicenda Valbuena in questo modo: “ Benzema è delle banlieue e difficilmente riuscirà ad uscire da quel contesto e da quelle amicizie“. Benzema, però, non sembra preoccuparsi del giudizio esterno e sfoggia con orgoglio le sue amicizie e le sue origini sia nella vita di tutti giorni che sui social.

Fabio Scapellato