USA, le preghiere hanno contribuito alla chiusura di una clinica abortista

abortoLa pratica dell’aborto è ancora molto discussa in molte parti del mondo. Così, capita che davanti alle cliniche che praticano questo genere di operazioni si affollino numerosi gruppi di credenti che pregano per la salvezza del bambino e per la conversione del medico abortista. Questa settimana, come ormai da sette anni a questa parte, davanti ad un clinica per l’aborto in Illinois (a partire dal 2009 i parroci si mettono di fronte alla clinica svolgendo degli esorcismi con la speranza di convertire tutti gli attori coinvolti nella drammatica decisione) dei parroci insieme alle loro comunità di credenti si sono riuniti in preghiera.

Questa volta, però, la clinica Rockford’s Northern Illinois Women’s Center, si è dovuta piegare alla forza della preghiera effettuata dai parroci all’esterno della clinica. La testimonianza di questo successo viene data dall’attivista della Rockford Pro-Life Initiative: “A partire dal 2009 quattro sacerdoti si sono messi ogni settimana davanti la clinica, uno per ogni lato. Da quel momento i fedeli hanno percepito che la battaglia stava volgendo in loro favore. Dopo tre settimane il numero degli aborti è sceso in maniera drastica.”

In poco più di un mese il numero degli aborti è sceso della metà, poi nel 2011 la clinica ha chiuso per un periodo a causa di alcuni controlli sanitari, ma dopo la pausa l’attività è ricominciata e con essa l’iniziativa dei parroci di Rockford.

Quindi, dal gennaio di questo anno il dipartimento della salute pubblica ha deciso di comminare una gigantesca multa alla clinica e questo ha costretto la struttura a prendere la decisione di chiudere permanentemente.